Celebrata la quarta edizione della Hall of Fame Viola

Serata ricca di emozioni e all'insegna dei grandi ricordi quella che si è svolta all'auditorium “Cosimo Ridolfi” di Banca CR Firenze in occasione della IV edizione della Hall of Fame Viola. L'atmosfera è vibrante già all'inizio, con l'apertura che vede entrare in scena il Corteo Storico della Repubblica di Firenze. E la serata prende subito il via, con la consegna del primo riconoscimento alla signora Carla in ricordo di Sergio Cervato, consegnato niente di meno che da l'ex compagno di squadra Ardito Magnini e un altro terzino sinistro del presente come Manuel Pasqual.


A Pasqual tutti presenti si sono rivolti con una standing ovation per convincerlo a non lasciare mai la maglia viola. Subito dopo altre premiazioni e scrosci d'applausi anche per gli omaggi agli indimenticati giornalisti di fede viola Paolo Valenti e Carlino Mantovani, presente in sala. In seguito è la volta del bomber del secondo Scudetto Luciano Chiarugi premiato dal centrocampista della Fiorentina Matias Vecino, e tra i due scappano un paio di parole a proposito di un altro prossimo futuro titolo... Poi tocca all'ex portiere gigliato Francesco Toldo ad essere premiato  da un altro storico estremo difensore già presente nella Hall of Fame, Giuliano Sarti; momenti di commozione in sala al momento della visione del video con le più belle parate di Francesco, il quale consiglia ai giovani della Primavera viola in sala di dimostrare sempre attaccamento alla maglia gigliata e di sentirsela sempre addosso. C'è tempo anche per le battute e gli aneddoti divertenti, con Sarti che ricorda di quando ha esultato ad un gol della Fiorentina quando era in panchina tra le fila della Juventus. Arrivano i premi anche per il bomber e l’allenatore del 1926 Rodolfo Volk e Kàroly Csapkay, ritirati rispettivamente dai suoi eredi e da un rappresentante dell'Ambasciata Ungherese a Firenze.

Sorpresa e felicità per la nomina di Ambasciatrice della Fondazione del Museo Fiorentina a Chantal Borgonovo da parte del Presidente Andrea Claudio Galluzzo e l'Assessore regionale alla Sanità Stefania Saccardi. Sorrisi e grandi ricordi tornano sul palco al momento della premiazione del presidente della quarta Coppa Italia Ugolino Ugolini: a ritirarlo c'è la signora Anna sotto gli occhi di due degli artefici di quel trofeo, l'ex allenatore  Mario Mazzoni e Vincenzo Guerini, che ha portato i saluti della società viola insieme al direttore operativo della Fiorentina Gianluca Baiesi. Subentra il momento della presentazione del volume ufficiale del Club “Fiorentina 1926-27. Le Origini” realizzato dal Museo Fiorentina per il novantesimo anniversario dalla fondazione, a seguire l'esecuzione di un inedito inno viola risalente ai primi anni Trenta recitato divinamente da Ilaria Bucchioni. Sul finale riconoscimento per Luciano Artusi, storico direttore del Calcio Storico Fiorentino che esegue in sala il suo famoso saluto al quale tutto il pubblico risponde con estremo coinvolgimento. A chiudere la prestigiosa serata non poteva mancare l'inno della Fiorentina cantato sul palco da Narciso Parigi.
 

  

 

 

Autori
 

Simone Cerino e David Fabbri

 

 

 

 

 

Leggi tutte le News

Leggi tutte le News

Leggi tutte le News

I leoni di Ibrox - Coppa delle Coppe 1960-61

Leggi tutte le News

 
 
Facebook Museo Viola
Feed
Museo Fiorentina - Museo Viola
>> Home NEWS MUSEO VIOLA NEWS Celebrata la quarta edizione della Hall of Fame Viola

MUSEO FIORENTINA

Sede Legale: Via Leonardo Ximenes 55B - 50125 Firenze

UTENTI ON LINE

 157 visitatori online

 

MOTORE DI RICERCA - Museo Viola

AREA RISERVATA

SERVICE